Come Funziona la Macchina del Caffè Americano

Il caffè appartiene alla tradizione Italiana, ma sono tanti gli imprenditori e gli esperti della ristorazione nel mondo che amano la bevanda e la propongono, quotidianamente, ad una vasta e variegata gamma di appassionati. Negli Stati uniti, ad esempio, dove la quantità di caffè consumata ogni giorno è in continuo aumento, è stata brevettata una caffettiera di tipo americano che ha stravolto, non poco, il meccanismo di preparazione della bevanda stessa.

La macchina del caffè americano, come si utilizza

Il commercio dedicato alla macchina del caffè americano si è steso anche in Italia, dove nei bar e nei ristoranti più famosi dei centri cittadini viene preparato un caffè in modo istantaneo ed essenzialmente veloce. Ma come si usa la macchina per il caffè americano? Qual è il procedimento base per preparare la bevanda in pochi secondi? Innanzitutto devi conoscere con esattezza le varie componenti che costituiscono il dispositivo, avendo cura di distinguere tra i vari elementi il filtro, il boccale, il serbatoio e il meccanismo elettrico che è alla base del funzionamento della macchina. Per preparare un buon caffè devi, innanzitutto, inserire il filtro all’interno del cosiddetto cestino, prendendo in considerazione la natura degli accessori prodotti dalla casa madre, oppure acquistando quelli equivalenti sul mercato, meglio se naturali e fabbricati tramite l’utilizzo di metalli appositi.

Preparazione del Caffè Americano

La preparazione di un buon caffè passa attraverso una misurazione attenta del quantitativo di polvere da inserire all’interno della caffettiera, il quale non deve mai superare le dosi consigliate e deve seguire un procedimento standard, ormai noto in tutte le parti del mondo. Per circa 180 millilitri di acqua, utilizzerete 65-70 grammi di caffè appena macinato (dipende dalla macchina leggi le istruzioni specifiche). Può succedere che su alcune confezioni di caffè viene riportata una guida alla preparazione che indica un procedimento diverso. È importante, comunque, prendere in considerazione il dosatore, unico grande ausilio per preparare un caffè di qualità. Una volta misurato il quantitativo giusto di caffè da inserire all’interno della macchina, devi versare l’acqua nel recipiente apposito, equipaggiato all’interno dell’apparecchiatura. Può succedere che questo cambi posizione a seconda del modello della macchina da caffè americano preso in esame, ma ciò non è importante perché troverete tutto sul manuale di istruzioni.

Macchina Caffè Americano

Macchina Caffè Americano

La misurazione dell’acqua e il riscaldamento della tazzina

È indispensabile, invece, prima di versare l’acqua, avere cura di misurarla tramite un apposito recipiente che vi indichi la corretta quantità di liquido utile alla preparazione del caffè, così come bene inteso dalla tradizione. La tazzina deve essere precedentemente riscaldata: in questo modo, il caffè risulterà gustoso e particolarmente aromatizzato. Non appena la tazza avrà raggiunto la temperatura desiderata, devi soltanto collegare la caffettiera ad una presa di corrente e accenderla secondo il procedimento dimostrato sul libretto di istruzioni. Il dispositivo impiegherà pochi secondi prima di preparare una squisita bevanda. A questo punto, non ti resta fare altro che versare il caffè ottenuto all’interno della tazzina riscaldata e gustare la bevanda in compagnia di amici, parenti e persone care.

Le specifiche presenti nella scheda tecnica

Generalmente, la stragrande maggioranza delle macchine da caffè americano diffuse in commercio hanno in dotazione una scheda tecnica degna di un apparecchio funzionale ad ogni tipo di esigenza. Si citano, ad esempio, nelle macchine da caffè più moderne, specifiche tecniche come la funzionalità timer (indispensabile per programmare l’orario di accensione e spegnimento della macchina), un display funzionale ed intuitivo, un menù rapido e, infine, una capienza del serbatoio in grado di preparare fino ad un massimo di dodici tazze in un solo processo. Esistono, poi, determinati modelli di macchine da caffè molto curate sotto il profilo estetico che si adattano bene all’ambiente all’interno del quale vengono posizionate. I materiali di fabbricazione dei componenti principali come il cestino, il serbatoio, il filtro, etc sono costituiti da metalli leggeri e allo stesso tempo robusti che garantiscono alla macchina la massima durata nel tempo.

Macchine da caffè americano, tisane e infusi

Il mercato si è, specie nell’ultimo periodo, arricchito di moderne apparecchiature dedicate non solo alla preparazione del classico caffè americano, ma anche all’infusione di tè e tisane varie pronte per essere degustate in pochi minuti. All’interno della maggior parte di queste ultime vengono equipaggiati dei filtri in carta, oltre ad un sistema di funzionamento quantomai diversificato, basato su meccanismi di controllo della temperatura che consente a qualsiasi tipo di tisana o infuso di essere caldo, fino al momento della degustazione.

Leave a Reply